Di Michael Gollust 20 ottobre 2017 Pubblicità Salva Pin Ellissi FB Altro Tweet Mail Email iphone Invia SMS Stampa Stampa Quando si tratta di bellezza, come in palestra, molti di noi vivono ancora con il credo “no pain, no gain”.

Prima, però, prenditi un momento per notare la reazione: “Se sorge la rabbia, osserva le tue sensazioni corporee senza cercare di allontanarle”, consiglia Susan Smalley, PhD, professore emerito di psichiatria e fondatore del Mindful Awareness Research Center presso l’UCLA. Rilassa le spalle e respira profondamente in modo che il tuo stomaco si alzi e cada lentamente – tutti gli indizi alla mente che il tuo corpo si sta calmando.

Se possibile, lascia la scena, aggiunge Gail Saltz, MD, editore collaboratore per la salute e professore associato di psichiatria presso il Weill Cornell Medical College di New York City: “Va bene dire:” Mi accorgo di sentirmi sopraffatto. Voglio essere in grado di discuterne logicamente, quindi vado a fare una passeggiata. “Anche entrare nella stanza delle donne ti dà qualche minuto per ripristinare.

Per il dottor Rojas, fare scorrere un getto d’acqua sopra un polso fa il trucco. Per Coussons-Read, sta cantando “Viva Las Vegas” nella sua testa. Con calma dovrebbe arrivare la chiarezza necessaria per risolvere i problemi, afferma Gretchen Rubin, autore di best-seller di The Happiness Project e Better Than Before. “Se ti senti arrabbiato andando a lavorare ogni giorno”, chiede, “è perché il lavoro sembra insignificante? Perché non riesci mai a svolgere tutte le tue attività?

O perché hai un conflitto con un collega? ” Sono tutti motivi legittimi, ognuno con il proprio percorso di risoluzione. Porsi domande come queste può allentare la presa della rabbia, permettendoti di vedere gli eventi nel contesto. “Una configurazione comune per la rabbia non sta pensando a ciò che l’altra persona sta attraversando”, afferma Alice Domar, PhD, direttore esecutivo del Domar Center for Mind / Body Health a Boston.

Quindi puoi arrivare a un dialogo costruttivo, che ti consente di evitare la sensazione di impotenza che può causare ansia e depressione. Si tratta solo di agire – questa volta non solo con rabbia. CORRELATO: 20 modi strani respirare bene può migliorare la tua vita La pre-rabbia è una cosa.

Ecco come diffonderlo Lo stato pungente e stressato in cui ci troviamo spesso prima che uno stimolo arrabbiato colpisca – ciò che gli psicologi chiamano “pre-rabbia” – è importante da gestire per evitare la rabbia totale. Questi piccoli passaggi ti aiuteranno a evitare che grilletti insignificanti ti facciano allenare.

1. Nascondi i 10 amici di Facebook giusti. Sai, quelli che pubblicano per sempre brutte notizie che non hai il potere di cambiare. Scaricalo per un mese e vedi se ti manca svegliarti dall’angoscia.

2. Non arrabbiarti Un carboidrato sano con fibra combinato con un po ‘di proteine ​​- come una mela e una tazza di yogurt, o cracker integrali con burro di arachidi – contribuirà a mantenere lo zucchero nel sangue e l’umore su una chiglia uniforme. 3. Riorganizza la tua scrivania Nessuno dice che devi andare da Marie Kondo, “ma molte persone si sentono più calme e più sotto controllo quando il loro lavoro e gli spazi abitativi sono ordinati”, dice l’esperta di felicità Gretchen Rubin.

4. Fai una cosa alla volta Gli studi dimostrano che il multitasking ci rende sciatti e meno efficienti. E come sottolinea Ryan Martin, PhD, ti assicura che ti sentirai costantemente interrotto e scattante.

I 10 migliori trattamenti di bellezza più dolorosi, classificati più le tre persone dicono che valgono tutta l’agonia. Di Michael Gollust, 20 ottobre 2017 Pubblicità Salva Ellissi Pin FB Altro Tweet Mail Email iphone Invia SMS Stampa Quando si tratta di bellezza, come nel fitness, molti di noi vivono ancora secondo il credo “no pain, no gain”.

Certo, potresti cavartela con un regime pamby di olio di arnica e uva affettata, ma per ottenere risultati e ottenerli velocemente, molti di noi credono di dover sentire un po ‘di bruciore. Per misurare quanto dolorosi gli americani vedano i loro trattamenti di bellezza – e se quel guadagno sia valso davvero la pena – la gente di Zensa Skincare ha recentemente intervistato più di 1.000 uomini e donne.

Ecco come le migliori procedure si sono accumulate, su una scala da 1 (meh, praticamente una puntura di zanzara) a 5 (terrore di cera di petto di Steve Carell): 1. La ceretta del bikini ha guadagnato il primo posto per il trattamento di bellezza più doloroso, con un punteggio medio di 3.89 sul misuratore di dolore. Zoom immagine Giphy.com 2. I tatuaggi sono arrivati ​​secondi a 3,52 ouchies.

Image zoom Giphy.com 3. La ceratura scrotale — che, come si può dire, non dovrebbe nemmeno essere contemplata, figuriamoci fatta — è arrivata terza con 3,45. (Non preoccuparti, non forniremo un elemento visivo.) A completare la top 10 c’era più ceretta, tra cui: ceretta labbra superiori (3.11), naso (3.09), ceretta gambe (2.98), ceretta braccio ( 2,93), elettrolisi (2,88), liposuzione (2,87) e tatuaggio per eyeliner (2,81). CORRELATO: Quello che ho imparato dalla mia prima (e ultima) cera brasiliana completa Per mettere le cose in prospettiva, Zensa ha anche chiesto agli intervistati di classificare altre esperienze dolorose di salute, che hanno lasciato cadere il bikini sulla terra al sesto posto, dietro il parto (un non- sorprendente 4,69 sulla scala Richter del dolore), calcoli renali (4,45), colpito all’inguine (4,09), rottura di un osso (4,00) e ustioni di secondo grado (3,97).

Zoom immagine Giphy.com CORRELATO: 10 cose da sapere prima della tua prima cera per bikini Quale quantità di dolore vale davvero la pena perseguire nella ricerca della perfezione corporea? Tra le procedure più angoscianti (quelle superiori a 3.0 sulla scala del dolore), solo gli intervistati hanno ritenuto che solo la ceretta per le labbra, i tatuaggi e la ceretta per bikini fossero ritenuti meritevoli di dolore.

Ceretta scrotale e lavori al naso? Non vale l’agonia. Cosa sta guidando questo tipo di analisi costi-benefici? “La ricerca della bellezza è uno dei maggiori fattori motivanti in circolazione”, spiega Joshua Zeichner, MD, direttore della ricerca cosmetica e clinica presso il Dipartimento di Dermatologia del Mount Sinai Hospital di New York City. “Se una procedura farà apparire e sentirsi meglio qualcuno, è probabile che lo facciano, anche se è scomodo”. Detto questo, puoi comunque avere un bell’aspetto senza pagare il prezzo.

Esamina i pro e i contro di qualsiasi procedura tu stia affrontando e sicuramente parla con il fornitore prima di salire sul tavolo o sistemarti sulla sedia. Ti consigliamo di sapere quante volte ha già fatto il trattamento in precedenza e chiedere eventuali effetti collaterali. Note Dr.

Zeichner: “Non devi necessariamente sperimentare tempi di inattività o disagi significativi per ottenere un buon risultato. Nuove tecniche e il progresso di anestetici e antidolorifici consentono ai nostri pazienti di sentirsi a proprio agio quando in passato una procedura potrebbe essere stata intollerabile. ” Questa app ti consente di correre la maratona di New York nella realtà virtuale Scopri com’è partecipare alla più grande maratona del mondo.

Di Julia Naftulin, 8 novembre 2016 Pubblicità Salva Ellissi Pin FB Altro Tweet Mail Email iphone Invia SMS Stampa Image zoom Getty Images Se non fossi tra le 50.000 persone che hanno corso la Maratona di New York la scorsa settimana Alla fine, non è troppo tardi per provare com’è partecipare all’iconica corsa (meno tutto il sudore e i muscoli doloranti). Durante l’evento di domenica, Cyberlink e la società multimediale Sports Illustrated hanno collaborato con il veterano corridore Alex Christison per girare un video a 360 ° sulla realtà virtuale del suo viaggio attraverso i cinque distretti: dal Ponte Verrazano a Staten Island, attraverso Brooklyn e Queens, fino alla 1st Avenue a Manhattan verso il Bronx e di nuovo fino al traguardo a Central Park.

La clip cattura l’energia stimolante lungo il percorso di 26,2 miglia fiancheggiato da milioni di spettatori incoraggianti. Il trailer qui sotto offre una sbirciatina.

Ma per un’esperienza completa e coinvolgente, scarica l’app mobile gratuita Life VR (lanciata da Time Inc., società madre di Health) e guarda il video sul tuo smartphone. Mentre sposti il ​​tuo dispositivo, otterrai una vista a 360 gradi dalla prospettiva di Christison mentre si fa strada per le strade di New York.

CORRELATO: Questo video mostra cosa succede al tuo corpo durante una Marathon Life VR è disponibile sia per iOS che per Android. 7 tendenze del colore dei capelli invernali che quest’anno saranno enormi Questa è la stagione delle trecce.

Di Samantha Lauriello, 20 novembre 2018 Pubblicità Salva Ellissi Pin FB Altro Tweet Mail Email iphone Invia SMS Stampa Qual è l’essere prima parte di suonare in una nuova stagione? Tutte le nuove possibilità che offre per la tua criniera, ovviamente.

L’inverno è dietro l’angolo e regalarti un nuovo eccitante look è esattamente ciò di cui hai bisogno per respingere il freddo blues. Dai capelli a fiocco di neve ai capelli da camino, gli stilisti traggono ispirazione dalle graffette invernali e non potremmo essere più coinvolti. Di seguito, abbiamo raccolto 7 tendenze del colore dei capelli invernali che quest’anno stanno decollando seriamente.

https://harmoniqhealth.com CORRELATO: 7 prodotti che mantengono i capelli trattati con il colore dall’aspetto vibrante Capelli con fiocchi di neve Image zoom Potremmo meditare sulla bellezza dei fiocchi di neve per ore, e potremmo fare lo stesso con questo strabiliante ‘fare di @hairby_kimberlyy. Se questo non sta canalizzando la regina Elsa, non sappiamo cosa sia.

Bruna riscaldata Zoom immagine Quindi vuoi scurirti per l’inverno mesi, ma un’intera testa di ciocche ombrose sembra intensa. Non ti preoccupare, @anjely_ lo capisce, motivo per cui ha riscaldato le sue trecce bruna con morbidi riflessi dorati.

Marrone cenere Zoom immagine La semplice vecchia bruna può essere, beh, noiosa. Ma grazie a @ lana.mia.hair, puoi aggiornare la tua criniera a questo straordinario colore di cenere per qualcosa di nuovo senza esagerare.

Capelli viola Zoom immagine Vedrai colori tenui ovunque stagione. Quindi quale modo migliore per aggiungere vivacità al tuo look che con una viola da sogno come questa tonalità di @guy_tang?

Preparati a essere un trendsetter. Bionda fusa Zoom immagine Una tonalità dorata baciata dal sole potrebbe sembrare troppo sommatoria Ery per questo periodo dell’anno, ma ciò non significa che devi rinunciare al tuo calore e andare al buio.

Questo stile biondo fuso di @kristinamaccaro colpisce il perfetto equilibrio di entrambe le stagioni. Camino arancione Zoom immagine L’inverno è tutto per rilassarsi davanti di un camino con una tazza di cioccolata calda.

L’unica cosa che può rendere migliore quello scenario è avere i capelli da abbinare, come questo look di @jessicawagnerhair. I toni rame e marrone rossiccio aiuteranno la tua criniera a distinguersi. Capelli al cioccolato Image zoom Quanto sono belle le trecce di @ bellemjohnson?

Quando i tuoi capelli hanno un volume naturale come i suoi, non puoi sbagliare con una sola tonalità. Non abbiate paura di lasciare che le vostre serrature parlino da sole in questa stagione. Per ricevere le nostre storie migliori nella tua casella di posta, iscriviti alla newsletter di Healthy Living Craving a Beer durante la gravidanza: quanto è sicuro bere?

Di Erica Kain, 06 marzo 2013 Pubblicità Salva Ellissi Pin FB Altro Tweet Mail Email iphone Invia SMS Stampa Zoom immagine Voglio davvero una birra. È stata una delle mie più bizzarre voglie di gravidanza.

Quindi, nel tentativo di reprimere questa particolare sete, mi sono imbarcato in una missione per dimostrare che una birra un po ‘schiumosa non avrebbe danneggiato il mio feto in via di sviluppo. Sono stato costernato nell’apprendere che nessuno, nessuna letteratura medica o ostetrica, potesse giustificare il mio bere una birra.

La decisione ufficiale di ACOG è di astenersi dall’alcol prima del concepimento e durante la gravidanza. Il loro opuscolo su tabacco, alcool, droghe e gravidanza illustra in dettaglio la loro posizione, spiegando che il fegato di un embrione non può gestire l’alcol come fa una madre.

Se il mio livello di alcol nel sangue è oltre il limite, il loro opuscolo spiega, così è quello del mio feto – e il fegato di un feto non è preparato (come il mio) per elaborare quella quantità di alcool. “La linea di fondo è che l’astinenza è la migliore”, ha affermato il dott. Charles Lockwood, capo di ostetricia e ginecologia presso l’ospedale di Yale-New Haven, “ma è probabile che brevi abbuffate all’inizio del primo trimestre non presentino rischi”. Bene, questo è un sollievo, poiché ho affogato i miei dispiaceri nel vino rosso dopo il mio errore diagnosticato a cinque settimane.

E adesso? C’è una quantità sicura o un tempo sicuro da bere durante la gravidanza? Apparentemente no. “Non ci sono molti dati altamente specifici per valutare i livelli minimi di alcol che sono sicuri in gravidanza”, ha detto Lockwood. “La prevalenza di bambini con sindrome alcolica fetale (FAS) tra le madri che consumano da 1 a 2 once di alcol assoluto al giorno durante la gravidanza varia dal 10 al 50%.

Gli effetti sono visti dall’esposizione durante la gravidanza, non solo nel primo trimestre. Il chirurgo generale e ACOG raccomandano l’astinenza completa – come me. “” Certamente, l’esposizione durante il periodo tra il concepimento e l’inizio dello sviluppo del cervello – all’incirca una settimana prima a due settimane dopo il concepimento, non presenta rischi “, ha aggiunto Lockwood.

Latest News

Aug 16

16th August 2020

rabota
Older News

Latest Blog Posts

Oct 16

16th October 2020

Sports Betting
Older Blog Posts

Quick Links

  • NPI Process
  • Rapid Response Real Time Info
  • Overviews
  • Components

Latest Tweets

essay writing
essay writing